Invito Evento Colap Toscana Evaluate – 15 novembre
29 Ottobre 2019

Percorso di aggiornamento 2019 – 2020

Deliberato dal Direttivo il programma formativo per l’anno 2019 – 2020.

Le quote di partecipazione non comprendono la quota associativa annuale. I nostri soci qualificati, ai fini del mantenimento del ruolo di socio, devono partecipare ad almeno 4 ore di formazione del programma formativo Evaluate o ad iniziative di altri soggetti, purché coerenti.

Il programma è ispirato a fornire contenuti utili a sostenere l’attuale fase di sviluppo, a livello Paese, della figura del Professionista Esperto di valutazione degli apprendimenti e della certificazione di competenze!

È noto che negli anni scorsi la nostra professionalità è già stata richiesta e inserita, come figura o come area di competenza, nei repertori delle figure professionali di Campania, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sardegna, Toscana e Veneto. Questo trend probabilmente proseguirà con l’inserimento nei repertori di altre Regioni, ma la figura dell’Esperto di valutazione ha fatto, con la messa a punto del Repertorio nazionale dei titoli di istruzione e formazione e delle qualificazioni professionali, un ulteriore e significativo passo avanti!

È ora presente, come competenza di “Cura degli aspetti metodologici per la valutazione delle competenze ai fini della validazione e/o certificazione” (ADA.23.182.591 del Repertorio Nazionale delle Qualificazioni Nazionali), necessaria per la realizzazione del processo di “Individuazione, validazione e certificazione delle competenze” (IVC), che rappresenta una opportunità per tutti coloro che intendo certificare competenze acquisite in via esperienziale.

Il QNQ chiarisce la posizione di responsabilità di questa figura rispetto alla figura dell’Esperto di settore.

Oltre alla rilevanza del ruolo acquisito, occorre riflettere sui potenziali volumi di ‘domanda’ che il ricorso alle procedure IVC può generare: l’IVC potrà riguardare tutti quei lavoratori che saranno interessati certificare competenze che, al momento attuale, possono essere solo menzionate nel curriculum.

Ecco la proposta formativa 2019 – 2020 :

  • PROGETTARE PROVE PER VALUTARE LE COMPETENZE
    La costruzione di prove oggettive e coerenti sia con percorsi formativi sia con percorsi esperienziali è l’elemento distintivo di un valutatore di competenze professionista. Il corso intende fornire strumenti pratici per identificare la tipologia di prove più coerente al percorso formativo/esperienziale e allo standard di riferimento, in accordo con il Decreto Interministeriale 30 Giugno 2015, i livelli EQF come descritti nel decreto dell’8 Gennaio 2018 (Istituzione del Quadro nazionale delle qualificazioni rilasciate nell’ambito del Sistema nazionale di certificazione delle competenze), la norma  ISO29992 dedicata alla pianificazione, sviluppo, valutazione  e implementazione delle valutazioni in ambito formativo. (Vedi scheda.)
    14 Dicembre 2019     Orario 9:30 – 16:30       6 ore, relatori Pino Piras e Letizia Sgalambro
  • LA VALIDAZIONE DELLE COMPETENZE: il ruolo dell’esperto degli aspetti metodologici della valutazione delle competenze
    Le problematiche relative al processo di validazione delle competenze sono analizzate con riferimento alla normativa esistente; vengono anche analizzate le relative problematiche realizzative.  Si mette in luce la centralità dell’esperto degli aspetti metodologici nel processo di validazione; si analizzano in termini critici i rapporti con le altre figure coinvolte. Con riferimento al contesto toscano, si esaminano alcune scelte metodologiche e gli strumenti adottati in via sperimentale per la validazione di competenze per un gruppo target specifico.  (Vedi scheda.)
    25 Gennaio 2020            Orario 9:30 – 16:30   Durata 6 ore, relatore Giuseppe Vallario
  • LO STANDARD ISO 21001 con focus sui processi di valutazione negli enti di formazione
    La norma ISO 21001:2018 sostituisce la ISO 29990:2010 e si pone, per i prossimi anni, come lo standard di riferimento specifico per la gestione in qualità dei processi formativi e dei risultati di apprendimento. E’ rivolta ai policy maker e ai responsabili ma anche agli esperti di valutazione degli apprendimenti e delle competenze (vedi scheda corso) che avranno la possibilità di traguardare, nel quadro generale fornito dalla norma, i loro processi operativi.
    Data l’ampiezza della norma, la trattazione pone enfasi sui punti che riguardano i controlli e la valutazione di apprendimenti e degli output.
    La norma si distingue dalle precedenti in ambito per il suo chiaro orientamento alle problematiche gestionali degli organismi formativi e per l’attenzione al risk management, al coinvolgimento di stakeholder e per la copertura degli aspetti di qualità del servizio e dei prodotti formativi. (Vedi scheda.)
    1  e 8 Febbraio 2020         Orario 9:30 – 16:30     Durata 12 ore, relatore Peter Voelk

  • LE AZIONI DI MARKETING DEL PROFESSIONISTA DELLA VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE
    Si intende offrire ai professionisti strumenti concreti per utilizzare al meglio i social network e potenziare al massimo la propria reputazione on line. L’obiettivo è di acquisire maggiore consapevolezza del perché sia importante oggi essere presenti sui social network come professionisti e come aziende. Il corso prevede di concentrarsi sull’utilizzo di LinkedIn, lo strumento principale per il network fra professionisti e di supportare i partecipanti nel processo che vede il professionista bisognoso di “rimanere al passo” con l’evoluzione dei nuovi codici di comunicazione e comportamento e la sua dimensione personale/individuale di crescita e sviluppo. (Vedi scheda.)
    Data da definire             Durata 4 ore, relatrice Beatrice Bettini

Gli incontri formativi saranno tenuti a Firenze ed eventualmente presso altre sedi Evaluate in Italia.

L’inizio di tutte le lezioni è fissato alle 9:30. I moduli formativi di 4 ore si concludono alle 13:30
Per i moduli formativi della durata di 6 ore è previsto un intervallo pranzo dalle 13:30 alle 14:30 e conclusione alle 16:30.

Per gli incontri della durata di 4 o 6 ore il costo di iscrizione è di 120 euro. Per il seminario della durata di 12 ore il costo di iscrizione è di 280 euro.